BASTA COSI’ !!!

 
 
    BASTA   COSI’  !!!!!
 
 
 
A partire da oggi windows live spaces ha adottato una nuova peggiorativa impostazione, che mi costringe definitivamente a decidere di smettere di scrivere il mio blog in questo contesto.
Ormai, spaces è diventato un "ghetto" . Già da tempo era impossibile visionare gli altri blog on line, impossibile anche conservare lo statuto "pubblico" impedendo ad una o poche altre persone di accedere ai propri dati personali.
L’ultima goccia che ha fatto traboccare il vaso, è stata questa:
Da oggi è impossibile visionare le statistiche dei visitatori.
Sparisce così ogni aggancio con le relazioni esterne non mediate da un rapporto diretto…sparisce anche un metodo di valutazione, quindi non me la sento più di andare avanti, cercherò un altro modo di bloggare che  non sia "punitivo" e che consenta agganci esterni, senza che abbia la superficialità e l’impersonalità di facebook.
Non so se lo troverò…forse no…forse d’ora in poi ci sarà solo la mia penna, l’inchiostro, la carta, e la mia pessima calligrafia…pessima come il mio carattere.
 
 
VVVVVVvvvvvvvvvvv
 
Annunci

L ‘ ORGOGLIO

 
 
  " Era ora che tu scrivessi qualcosa di concreto sull’orgoglio !
 In questi ultimi tempi ne parli spesso indirettamente , alla lontana…."
 
 
 Questo è quello che mi hai detto pochi giorni fa ALEX, quando ti ho anticipato il contenuto di questo post. Sì, proprio lo stesso giorno in cui hai detto che sarebbe stato bello fotografare i miei occhi al mare….(…messa così…..senza altri dettagli….).
 
Vvvvvvvv
 
 
     L’  ORGOGLIO
 
 
Ci vuole un pò di coraggio per parlare di qualcosa che non piace a nessuno, che è sempre condannato a priori e biasimato.
L’orgoglio è ingombrante, spesso inutile o addirittura dannoso, è vero.
Io stessa so che alcune cose nella mia vita avrebbero avuto un esito favorevole se non mi fossi impuntata con prese di posizione dettate dall’orgoglio…..
Ma la grinta che mi fiammeggia dentro mi suggerisce di andare ancora una volta controcorrente, perchè voglio fare giustizia  di parecchie cose di cui penso sia legittimo andare  FIERI, correndo il rischio di apparire presuntuosa.
E voglio farne un elenco.
Questo.
 
– Sono  ORGOGLIOSA di non aver paura di niente.
 
-Di essere curiosa, e di sapermi spingere oltre.
 
– Di essere assetata di conoscenza.
 
-Di dire sempre quello che penso.
 
-Di saper rischiare e di accettarne le conseguenze.
 
-Di scegliere le persone di cui mi circondo solo in base alle affinità, senza "calcoli" di nessun genere.
 
-Di non aver  MAI  tratto vantaggi materiali dalle mie relazioni, e di non esser mai stata "mantenuta" da nessuno.
 
-Di essere apprezzata da amici e nemici, per l’acume e la rapidità e profondità di giudizio.
 
-Di essere apprezzata dai pochi amici che ho, per la sensibilità, le intuizioni e la passione di cui è capace il mio cuore.
 
-Di saper difendere le persone che amo e le scelte intraprese,anche se dolorose.
 
-Di non aver mai avuto tessere di partito, malgrado i riconoscimenti professionali.
 
-Di amare l’arte e ( ri-amata) gli artisti e le anime fragili e poetiche.
 
– Di avere un figlio artista.
 
-Di saper disprezzare la volgarità, la mediocrità, l’opportunismo e il conformismo.
——————————-
 
  Sono  FIERA  e  ORGOGLIOSA di tutto questo, anche se la lista non è esaustiva.
 
Sono fiera di esserne fiera.
 
 
VVVVVVvvvvv
 
 
 " Lascia che l’anima rimanga fiera e composta di fronte a un milione di universi."
 
W.  Whitman
 
 

LETTERA APERTA

 
 
  Ciao…..
 
Ci sono momenti in cui penso che forse la notte è la mia dimensione.
 
Mio malgrado, perchè la me stessa che sto recuperando è solare ed espansiva….Ma l’ombra è sempre parte integrante dei corpi solidi, ed è anche questa una cosa che ho dovuto imparare.
Se c’è l’ombra, significa che c’è un corpo concreto, ma significa anche che c’è una fonte di luce che la rende possibile.
 
La notte….
 
Alcune persone che mi stanno a cuore mi ritrovano di notte nei loro pensieri e nei loro sogni….L’hai fatto anche tu, e ti sono grata per questo senso di intimità che sento di condividere….
 
La luna è la Signora della notte.
Nel mio racconto " LA  LUNA" parlo dell’avvicendamento nella vita della protagonista di una serie di gatte tigrate, di volta in volta reincarnate l’una nell’altra per dare un senso alla sua vita nel corso degli anni…..fino all’epilogo.
 
 "La bambina che è in me"  invece, è seduta su un cuscino giallo davanti ad una porta/finestra aperta sull’incendio di un tramonto, e canta per farsi coraggio.
 
Ed è soprattutto questa l’immagine che cerco di recuperare dentro di me quando ho bisogno di forza.
La luna mi turba con la sua influenza, è la parte oscura di me stessa, mi ispira e mi rende riflessiva…..Ma è il sole che mi accende la la passione per la vita.
Entrambi ci sono necessari, ma è il sole che mi dà energia.
 
Si chiama consapevolezza.
 
Non devi scegliere e selezionare e dare le priorità ai tuoi attuali tumulti interiori !
Accettali come un DONO, e vivili come vengono !
I frutti del tuo terremoto interiore emergono per farti capire delle cose di te stesso che devi conoscere.
Non incanalare preventivamente questi tumulti !
Non sono categorie della Ragione.
SARANNO   LORO  ad imporsi tra di loro e ad emergere secondo un’ordine naturale che rispetterà le tue vere priorità, senza che tu faccia altro .
 
Ti abbraccio.
 
VVVvvvvvvv