QUATTRO PENNELLATE

 
 
   " SE  HAI  BISOGNO  DI  ME  E  NON  MI
    
     TROVI,  CERCAMI  IN  UN  SOGNO. "
 
 
 
 
 Immersa nello splendore effimero di un pomeriggio
 
 da ottobrata romana, decido di allungare la strada
 
per arrivare alle Scuderie del  Quirinale.
 
La Mostra dedicata al pittore veneziano del ‘400
 
 Giovanni Bellini può aspettare un pò.
 
 E’ tanto tempo che non lo faccio! Voglio attraversare il Rione Monti, quello per intenderci tra S. Maria Maggiore, i Fori Imperiali e Piazza Venezia.
 
 
E’ uno dei quartieri più antichi della mia città, pieno di viuzze contorte e di scorci suggestivi.
 Ecco Via Paolina… Via Madonna dei Monti, Via Baccina e Via Dei Serpenti…..
 
 
 E mi rivedo di colpo, poco più che adolescente
 correre tra quei vicoli, ansante per l’emozione….
 mentre andavo ogni pomeriggio a raggiungere il mio primo ragazzo, Raf, un pittore bohemien che
 abitava da quelle parti.
 
 Erano ore "rubate" ad "altro", incontri segreti anticipati dai primi batticuori, mentre percorrevo quei vicoli rapida e leggera, i capelli scompigliati e la sciarpa scozzese al collo…..
 
 Raf aveva dieci anni più di me,ma sapevo tenergli testa.
Oggi non ricordo più granchè di lui…Solo che mi aveva insegnato molte cose.
 
 
Non sorridete per favore! Non solo "quelle" cose….
 No. Con lui ho appreso per esempio, ad amare profondamente la musica classica e a identificare i periodi storici e le caratteristiche dei varii compositori.
 Sedevamo in terra sui cuscini, a leggere a lume di candela le poesie di Paul Elouard, di Rimbaud, di
 Neruda e di Garcia Lorca, mentre ascoltavamo in sottofondo i Concerti Brandeburghesi di Bach, o il "Sogno d’amore" di Listz.
 
 
 
 Ecco, avevo bisogno di recuperare per un attimo uno scorcio di vita vissuta…oggi perfettamente asettica e scollegata dalle emozioni.
 
 Così mi arrampico veloce per la Salita del Grillo, tra i gatti del Foro Romano che mi girano attorno pigri e festosi, e raggiungo in pochi minuti il Quirinale.
 
 "Non mi sgridare Cate per favore !!! Di solito sono sempre puntuale…".
 
 
 La Mostra è bellissimaaaaa!!!!
 Ce la siamo goduta quadro per quadro, leggendo attentamente le didascalie.
Ci sono quadri recuperati da Musei di tutto il mondo.
 Tutti assieme si sono ritrovati quì, a glorificare una volta tanto il loro autore.
 Giovanni Bellini: un pittore che ha avuto la sfortuna di essere un genio nato in un secolo ricco di genii….
 
 
 "… Hai venduto la casa dei nonni, con tutti i tuoi quadri dentro.
 PERCHE’ ???
Me li ricordo uno per uno i tuoi quadri…."
 
 
Diego
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: