FIESTA

 PRIMO  MAGGIO
 
 Primo maggio 2008. Ho appuntamento con Anna a Piazza Re di Roma, ci veniamo incontro da lontano festose e allegre, in mezzo ad una umanità allegra e festosa. E’ un pò di tempo che non ci vediamo, ci abbracciamo, poi una rapida esplorazione per vedere i cambiamenti…solito stile casual, lei in jeans e maglietta, io con un completino facile facile pieno di  FIORI, e le solite scarpette ballerine. Sole splendente, ponentino in azione,
 e viaaa, verso Piazza San Giovanni, a un passo da casa mia, correndo confuse in mezzo
 ad una folla di giovani allegri e gentili.
La piazza è piena, la musica è in piena azione, pensiamo di essere invisibili, e invece ogni volta che ci muoviamo da un punto all’altro, gruppi di ragazzi che non conosciamo ci salutano
 con entusiasmo, sorpresa e simpatia.
-" Belle signore, siete quì per ballare con noi ???"-
-" Certo !"- Rispondo io che sono la più sfacciata.
-" Che meraviglia !!!"-
Così ci siamo divertite tantissimo, cantando  a squarciagola e ballando di volta in volta
 con gruppetti di ragazzi e ragazze bellissimi e simpaticissimi !!! Ci hanno fatto moltissime foto, i ragazzi facevano a gara ad alternarsi. Splendida giornata davvero.
Io e Anna ci siamo comprate delle magliettine nere con una scritta in rosso che dice
 così : " LE  BRAVE  RAGAZZE  VANNO  IN  PARADISO ,  QUELLE  CATTIVE  VANNO
  DAPPERTUTTO ". Ho pensato proprio che non avrei potuto fare a meno di indossarla !!!!!.
 
…MMMHHHH…cattive ragazze…..a proposito….
 
 " COMUNQUE  BELLA  (  BAttisti / Mogol)
 
  Tu vestita di fiori
 e di fari in città,
 con la nebbia e i colori
 cogliere le rose a piedi nudi e poi
 con la sciarpa stretta al collo bianca come mai
 ma….eri bella, bella,
 comunque bella.
 Quando l’arcobaleno
 era in fondo ai tuoi occhi
 quando sotto al tuo seno
 l’ira avvelenava il cuore tuo perchè
 tu vedevi un’altra donna avvicinarsi a me
 prima ancora che io capissi e riscegliessi te,
 tu…eri bella, bella.
  comunque bella.
 Anche quando un mattino tornasti vestita di pioggia,
  con lo sguardo stravolto da una notte d’amore..
  "Siediti quì",
 "Non ti chiedo perdono perchè tu sei un uomo".
 Coi capelli bagnati,
 " So che capirai ",
 Con quei segni sul viso,
 " Mi spiace da morire sai ",
 Coi tuoi occhi arrossati,
 mentre tu mentivi e mi dicevi che
 ancora più di prima tu amavi me,
 tu… eri bella, bella,
 comunque bella, ".
 
 
DONNAIOLI  E  " UOMAIOLE "
 
Sì, questo è un sassolino nella scarpa che mi voglio levare.
Perchè mai, se un uomo "corre la cavallina" viene chiamato DONNAIOLO, e se invece una donna fa le stesse
 cose viene chiamata….in un altro modo ?????
Le responsabilità di scelta, e l’accettazione delle conseguenze non sono forse le stesse ???
E’ una domanda ovviamente retorica, e soprattutto un pò astratta per ciò che mi riguarda ( quasi sempre almeno..), ma io sono fatta
 così, sono quella delle " battaglie idealistiche", ed è per questo che rivendico a nome delle " cattive ragazze" l’adozione del termine " UOMAIOLE" !!!.Commentate prego, commentate…….
 
 
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: